10 del 2016
AlterEgo Solution
Newsletter #10_2016

MIBACT_TAX CREDIT imprese turismo

Le strutture ricettive avranno tempo fino al 31 dicembre 2016 per realizzare gli investimenti  di riqualificazione edilizia e di adeguamento digitale che permetteranno loro di beneficiare del credito di imposta previsto dalle misure “Tax credit riqualificazione” e ” Tax credit digitalizzazione”.

Entrambi gli incentivi fiscali sono stati attivati  dal Decreto Cultura del 2014  per i periodi d’imposta 2014, 2015 e 2016.  Questa, quindi, è l’ultima occasione per presentare domanda di accesso al bonus.

Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura del 30% dei costi sostenuti per un importo massimo pari a 12.500 euro per gli investimenti digitali e a 200.000 euro per la ristrutturazione.

Possono accedere all’agevolazione Tax credit riqualificazione  le strutture alberghiere esistenti alla data del 1 gennaio 2012 e composte da almeno sette camere. La misura finanzia interventi di riqualificazione edilizia, di eliminazione delle barriere architettoniche e di incremento dell’efficienza energetica; le spese per acquisto di mobili, componenti di arredo e attrezzature per la ristorazione.

Possono accedere alla misura “Tax credit digitalizzazione” le strutture alberghiere, extra-alberghiere, le agenzie di viaggio e i tour operator. Gli interventi ammissibili all’agevolazione sono: spese sostenute per impianti wi-fisoftware e strutture informatiche per la vendita diretta online dei servizi di pernottamento; siti web ottimizzatiper cellulari e smartphone; pubblicità su siti web specializzati; servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale; formazione del personale dipendente.

Per richiedere il bonus occorre presentare apposita istanza al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

L’ iter sarà perfezionato con l’invio della domanda  mediante procedura click day , in data da comunicare, le risorse saranno assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

 

CCIA_Frosinone Premi alle imprese femminili.

Edizione 2016 del “Premio Donna Impresa” destinato alle imprese femminili della Provincia di Frosinone.

 La Camera di Commercio di Frosinone lancia l’edizione 2016 del “Premio Donna Impresa”, iniziativa promossa con il Comitato per l’Imprenditoria Femminile e mirata a valorizzare le esperienze locali nei comparti dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura, del commercio e dei servizi.

 Candidature

Possono candidarsi al premio le imprese iscritte alla Camera di Commercio di Frosinone, sia individuali con titolare donna sia società di persone o cooperative in cui la presenza rosa come socie rappresentati sia almeno del 60%. Il Premio si rivolge anche alle società di capitali in cui le donne detengono i 2/3 delle quote di capitale e costituiscano almeno i 2/3 dei vertici amministrativi.

 

Domande

Per candidarsi al Premio Donna Impresa è necessario inviare i documenti richiesti entro il 15 novembre 2016, come indicato sul sito della Camera di Commercio.

 

 

Umbria_ Avvio imprese giovanili e femminili.

Risorse per la nascita di imprese giovanili e femminili: dalla Regione arrivano fondi fino a 800mila euro.

La Regione Umbria lancia nuovi progetti per favorire l’occupazione sul territorio e promuovere la nascita di nuove imprese giovanili e femminili. Grazie a una dotazione economica pari a 800mila euro, l’amministrazione regionale concede risorse alle imprese avviate da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni e alle donne fino ai 40 anni, incentivandone il reinserimento nel mercato del lavoro.

Contributi

La Regione concede un contributo fino a 1.300 euro per coprire i costi della costituzione dell’impresa, erogando anche risorse per promuovere investimenti come l’acquisto di macchinari e attrezzature.

Domande

Le domande, corredate dai progetti di impresa, possono essere inviate entro il 2 gennaio 2017

 

 

 

Lazio_ Ricollocazione lavoratrici madri.

Bando per la ricollocazione delle neomamme lavoratrici promosso dalla Regione Lazio

 La Regione Lazio promuove un nuovo bando per favorire la ricollocazione delle lavoratrici madri sul territorio: possono aderire le donne con figli a carico di età inferiore a sei anni che hanno perso il lavoro, beneficiarie di servizi e risorse per reinserirsi nel mercato occupazionale.

Bando

Il bando, grazie a una dotazione finanziaria è pari a 900mila euro, si rivolge anche alle cittadine non comunitarie in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Lavoro femminile

Le lavoratrici madri possono scegliere tra un percorso di accompagnamento al lavoro autonomo (ottenendo servizi di formazione imprenditoriale e creazione di impresa) oppure al lavoro subordinato: in questo caso spetterà al soggetto accreditato la presa in carico della neomamma per l’attivazione di iniziative di orientamento specialistico.

Domande

Le domande da parte delle destinatarie del bando possono essere inviate entro il 20 dicembre 2016.

 

Ti preghiamo di non rispondere a questa e-mail. Questa casella di posta non è monitorata e non riceveresti risposta. Per ricevere assistenza o qualsiasi altra informazione scrivi a: info@alteregosolution.it
Potrebbe interessarti anche

#FASE2. Nuovi finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per la #ripartenza nella tua #Regione. Siamo in un periodo particolarmente prolifico per tale tipo di finanziamento: la vecchia programmazione deve ancora spendere gli ultimi soldi (centinaia di milioni) e si sovrappone alla nuova programmazione europea (2021-2027). Insieme a quanto già previsto, verranno aperti molti bandi… Read More

Maggio 2020 – Nuovi finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per la #FASE2 nella tua Regione. Le fonti di finanza agevolata derivano da un ampio quadro normativo nel quale è difficile orientarsi, da qui la necessità di un “Catalogo” quanto più completo. Siamo in un periodo particolarmente prolifico per tale tipo di finanziamento: la… Read More

google.images

Invitalia – Contributi alle aziende per acquisto DPI ai dipendenti, a fondo perduto, esauriti in 1 secondo e 50 centesimi nel Click-Day Avete acquistato o siete in procinto di acquistare dispositivi di protezione individuale per i vostri dipendenti? Aprirà il prossimo 11 maggio il nuovo bando che sostiene le aziende che vogliono chiedere un rimborso per le spese sostenute… Read More

inizio Torna all'inizio
Ti preghiamo di non rispondere a questa e-mail. Questa casella di posta non è monitorata e non riceveresti risposta. Per ricevere assistenza o qualsiasi altra informazione scrivi a: info@alteregosolution.it

AlterEgo Solution

AlterEgo Solution
Via Massaciuccoli, 77 - 00199 Roma
Tel. 06 94378489 - Fax. 06 94517376
segreteria@pec.alteregosolution.it

info@alteregosolution.it
alteregosolution.it

Se non si desidera ricevere ulteriori comunicazioni, fare CLICK QUI per cancellarsi definitivamente dalla nostra newsletter.