Alterego
Newsletter #13_2016

LAZIO_Formazione-Valore-Apprendimento

Corso della Regione Lazio per formare, valorizzare e certificare formatori.

Un avviso diretto agli operatori della formazione per partecipare al progetto pilota “Formazione Valore Apprendimento”, avviato dalla Regione Lazio al fine di promuovere la crescita e la valorizzazione del patrimonio culturale e professionale acquisito dalla persona nella sua percorso di vita, di studio e di lavoro.

L’avviso è rivolto ad acquisire la disponibilità di un primo nucleo di operatori della formazione professionale, definiti indicativamente in 100 unità, a partecipare a un percorso di apprendimento collettivo rivolto al raggiungimento dei tre obiettivi di sistema:

  • Formazione: estendere e rafforzare le pratiche di progettazione per competenze dei percorsi formativi;
  • Valore: avviare a titolo sperimentale il sistema regionale di riconoscimento dei crediti formativi;
  • Apprendimento: formare gli operatori coinvolti all’esercizio delle funzioni di “Individuazione e messa in trasparenza delle competenze” e “Pianificazione e realizzazione delle attività valutative”.

Il progetto pilota si articola in tre percorsi di “formazione per formatori”, accompagnati da assistenza all’applicazione dei metodi e degli strumenti; alle ordinarie attività formative, conclusi dalla validazione delle competenze acquisite dai partecipanti.

La partecipazione al progetto pilota è volontaria e gratuita. Non sono previsti rimborsi spese o altre forme di contribuzione economica ai destinatari. La manifestazione di interesse, redatta attraverso il format della documentazione, dovrà essere presentata entro le ore 13.00 del 7 dicembre 2016.. Nel caso in cui le domande eccedano i 100 posti del progetto, verrà stabilita una graduatoria sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle domande stesse.

 

inail

 

INAIL_ Finanziamento acquisto di nuovi mezzi agricoli

E’ aperto dal 10 novembre lo sportello per la presentazione delle domande a valere sul Bando ISI AGRICOLTURA.

L’Inail ha stanziato 45 milioni di euro a favore delle aziende agricole per l’acquisto (anche a mezzo leasing) di macchine e trattori:

  • caratterizzati da soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti
  •  in grado di migliorare il rendimento e della sostenibilità globali delle aziende,

Gli investimenti devono, al contempo, migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro (riduzione rischio rumore, automazione di una fase di lavoro, acquisto con contestuale rottamazione di analoga macchina)

Agevolazione

Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un contributo in conto capitale nella misura del:

  • 50% in caso di domande presentate da giovani agricoltori
  • 40% per le altre imprese agricole

Il contributo massimo erogabile è pari a Euro 60.000,00.

Beneficiari

 Possono presentare domanda di agevolazione le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria.

Spese ammesse

Il progetto può prevedere l’acquisto al massimo di due beni da associare secondo il seguente schema:

  1. 1 trattore agricolo o forestale + n. 1 macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;
  2. 1 macchina agricola o forestale dotata di motore proprio + n. 1 macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio;
  3. 2 macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.

La compilazione delle domande può essere effettuata tra il 10 novembre 2016 e il 20 gennaio 2017. In questo lasso di tempo si potrà verificare il raggiungimento del punteggio soglia di presentazione ed effettuare il salvataggio della domanda in vista del “click day” dedicato all’invio vero e proprio.

rimozione-amianto

Ambiente_Bonifica Amianto Detrazione Fiscale 50%

Interventi di bonifica dall’amianto effettuati entro il 31 dicembre 2016

Il Ministero dell’Ambiente ha stanziato 17 milioni di euro a favore delle imprese che effettuano interventi di bonifica dall’amianto nel corso dell’anno.

Agevolazione

L’agevolazione consiste in un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute per interventi di bonifica dall’amianto su beni e strutture produttive effettuati e conclusi entro il 2016.

Il credito d’imposta va ripartito nonché utilizzato in tre quote annuali di pari importo.

Beneficiari

Aziende tutti i settori di attività escluse le imprese di produzione primaria di prodotti agricoli, pesca e acquacoltura.

 Spese ammesse

Sono considerate eleggibili le spese per la rimozione e lo smaltimento di:

  1. lastre di amianto piane o ondulate, coperture in eternit;
  2. tubi, canalizzazioni e contenitori per il trasporto e lo stoccaggio di fluidi, ad uso civile e industriale in amianto;
  3. sistemi di coibentazione industriale in amianto.

Sono ammesse, inoltre, le spese di consulenze professionali e perizie tecniche entro il limite del 10% delle spese complessive.

Il credito d’imposta spetta a condizione che la spesa complessiva sostenuta in relazione a ciascun intervento sia almeno pari a 20.000,00 euro.

Al momento della presentazione della domanda gli interventi devono essere conclusi e fatturati (non quietanzati).

 Tempistica

A partire dal prossimo 27 ottobre le imprese potranno registrarsi al portale. Dal 16 novembre sarà ufficialmente aperto il click day per presentare la propria istanza.

Lo sportello resterà aperto sino al 31 marzo 2017 salvo esaurimento delle risorse.

Invitiamo le aziende interessate a prendere contatto per predisporre in tempo utile la documentazione necessaria.

 

 

 

Lazio_Bonus alle imprese che assumono i disoccupati che hanno sottoscritto il contratto di ricollocazione.

Un bonus per le imprese che assumono disoccupati che hanno sottoscritto il “Contratto di Ricollocazione” (CdR) nel periodo che va dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2016.

E’ l’avviso pubblico, finanziato con risorse regionali, che prevede un massimale di aiuti di 200.000,00 euro calcolati su tre esercizi finanziari consecutivi, compreso quello in corso – per l’impresa unica e di 100.000,00 euro se l’impresa unica opera nel settore del trasporto merci su strada per conto terzi.

I destinatari sono i disoccupati che hanno sottoscritto il “Contratto di Ricollocazione” (CdR) tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2016.

I beneficiari sono le imprese che stipuleranno le seguenti tipologie di contratto di lavoro all’interno del percorso del CdR di cui all’art. 2:

  • Contratto a tempo indeterminato;
  • Contratto a tempo determinato pari o maggiore di 12 mesi;
  • Contratto a tempo determinato compreso tra 6 mesi e 11 mesi.

Qualora l’assunzione avvenga mediante contratti di lavoro subordinato a tempo determinato con proroga, il bonus occupazionale sarà riconosciuto al termine della proroga e comunque al raggiungimento minimo di 6 mesi di contratto.

Le domande, redatte esclusivamente secondo la modulistica allegata all’avviso, dovranno essere inviate alla Direzione Regionale Lavoro, attraverso posta certificata. Le domande possono essere presentate fino ad esaurimento delle risorse disponibili, e comunque entro il 31 dicembre 2016.

 

 

tax-credit

 

MIBACT_TAX CREDIT imprese turismo

Le strutture ricettive avranno tempo fino al 31 dicembre 2016 per realizzare gli investimenti  di riqualificazione edilizia e di adeguamento digitale che permetteranno loro di beneficiare del credito di imposta previsto dalle misure “Tax credit riqualificazione” e ” Tax credit digitalizzazione”.

Entrambi gli incentivi fiscali sono stati attivati  dal Decreto Cultura del 2014  per i periodi d’imposta 2014, 2015 e 2016.  Questa, quindi, è l’ultima occasione per presentare domanda di accesso al bonus.

Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura del 30% dei costi sostenuti per un importo massimo pari a 12.500 euro per gli investimenti digitali e a 200.000 euro per la ristrutturazione.

Possono accedere all’agevolazione Tax credit riqualificazione  le strutture alberghiere esistenti alla data del 1 gennaio 2012 e composte da almeno sette camere. La misura finanzia interventi di riqualificazione edilizia, di eliminazione delle barriere architettoniche e di incremento dell’efficienza energetica; le spese per acquisto di mobili, componenti di arredo e attrezzature per la ristorazione.

Possono accedere alla misura “Tax credit digitalizzazione” le strutture alberghiere, extra-alberghiere, le agenzie di viaggio e i tour operator. Gli interventi ammissibili all’agevolazione sono: spese sostenute per impianti wi-fisoftware e strutture informatiche per la vendita diretta online dei servizi di pernottamento; siti web ottimizzatiper cellulari e smartphone; pubblicità su siti web specializzati; servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale; formazione del personale dipendente.

Per richiedere il bonus occorre presentare apposita istanza al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

L’ iter sarà perfezionato con l’invio della domanda  mediante procedura click day , in data da comunicare, le risorse saranno assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

 

 

Umbria_ Avvio imprese giovanili e femminili.

Risorse per la nascita di imprese giovanili e femminili: dalla Regione arrivano fondi fino a 800mila euro.

La Regione Umbria lancia nuovi progetti per favorire l’occupazione sul territorio e promuovere la nascita di nuove imprese giovanili e femminili. Grazie a una dotazione economica pari a 800mila euro, l’amministrazione regionale concede risorse alle imprese avviate da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni e alle donne fino ai 40 anni, incentivandone il reinserimento nel mercato del lavoro.

Contributi

La Regione concede un contributo fino a 1.300 euro per coprire i costi della costituzione dell’impresa, erogando anche risorse per promuovere investimenti come l’acquisto di macchinari e attrezzature.

Domande

Le domande, corredate dai progetti di impresa, possono essere inviate entro il 2 gennaio 2017

 

 

 

Lazio_ Ricollocazione lavoratrici madri.

Bando per la ricollocazione delle neomamme lavoratrici promosso dalla Regione Lazio

 La Regione Lazio promuove un nuovo bando per favorire la ricollocazione delle lavoratrici madri sul territorio: possono aderire le donne con figli a carico di età inferiore a sei anni che hanno perso il lavoro, beneficiarie di servizi e risorse per reinserirsi nel mercato occupazionale.

Bando

Il bando, grazie a una dotazione finanziaria è pari a 900mila euro, si rivolge anche alle cittadine non comunitarie in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Lavoro femminile

Le lavoratrici madri possono scegliere tra un percorso di accompagnamento al lavoro autonomo (ottenendo servizi di formazione imprenditoriale e creazione di impresa) oppure al lavoro subordinato: in questo caso spetterà al soggetto accreditato la presa in carico della neomamma per l’attivazione di iniziative di orientamento specialistico.

Domande

Le domande da parte delle destinatarie del bando possono essere inviate entro il 20 dicembre 2016.

 

Potrebbe interessarti anche:

LAZIO_COPRODUZIONI AUDIOVIDEO. Scade 31/07/18. Sostenere gli investimenti in Coproduzioni audiovisive che prevedano la compartecipazione dell’industria del Lazio con quella estera, una distribuzione di carattere internazionale dei prodotti e la realizzazione di opere che consentano una maggiore visibilità internazionale delle destinazioni turistiche del Lazio. E’ questo l’obiettivo del bando Lazio Cinema International. La dotazione dell’avviso è di 10 milioni di euro, 5 per ciascuna delle due… Read More

LAZIO – Fondi “pre-seed” per startup e spin-off – scade 30/05/2018 Stimolare la nascita di nuove realtà imprenditoriali che si collochino alla frontiera dell’innovazione e che contribuiscano a diffondere sempre di più nel tessuto economico laziale i frutti della ricerca e le più recenti scoperte in ambito tecnologico. Nell’intento di rafforzare il legame tra il… Read More

Lazio_Fondo Futuro e Liquidità Sisma_Apre 03/05/18 Per il 2018 la data di apertura della finestra annuale relativa alla Linea di Intervento A del Fondo Futuro 2014-2020 è stata fissata al 3 maggio 2018. La finestra chiuderà per effetto dell’esaurimento delle risorse destinate all’annualità, fatte salve le riserve, con un overbooking del 10%. Il Fondo Futuro concede piccoli finanziamenti a tasso agevolato a microimprese e a liberi professionisti che… Read More

Torna all'inzio

Alterego

Alterego Solution
Via Massaciuccoli, 77 - 00199 Roma
Tel. 06 94378489 - Fax. 06 94517376
segreteria@pec.alteregosolution.it
| info@alteregosolution.it
www.alteregosolution.it

Se non si desidera ricevere ulteriori comunicazioni, fare CLICK QUI per cancellarsi definitivamente dalla nostra newsletter.