Alterego
Newsletter #3_2017

Lombardia_Turismo 35 mln € HO.RE.CA. a fondo perduto

La Regione Lombardia ha stanziato 35 milioni di euro in contributi a fondo perduto per il rinnovo di Alberghi (HO), Ristoranti (RE) e Bar (CA), ciascuno dei quali potrà richiedere finanziamenti fino a un massimo di 50 mila Euro.

 Il 2017 sarà l’anno del turismo lombardo, con  5 settori al centro della promozione turistica del territorio tra cui l’Enogastronomia, ritenuta strategica nella definizione di pacchetti turistici e programmi di viaggio, ma anche fashion e design, terme e benessere. Da qui deriva l’impegno del Pirellone nel sostegno ai lavori per le strutture destinate all’incoming.

Con questa misura vengono stanziati 35 milioni di Euro per finanziare interventi di riqualificazione delle strutture ricettive gestite in forma imprenditoriale, dei bed & breakfast, dei bar e dei ristoranti per continuare a migliorare la qualità dell’offerta turistica. L’obiettivo dichiarato di Regione Lombardia è quello di diventare la prima regione italiana anche nel turismo.

La misura sarà operativa entro marzo. Le spese ammissibili per il contributo riguardano arredi, impianti, macchinari e attrezzature, acquisto di hardware e software, opere edili-murarie e impiantistiche. La dotazione economica prevede 32 milioni di euro come fondo principale e 3 milioni come riserva destinata ai soggetti con sede nell’area interna di Val Chiavenna.

 

 

cinema Google images

Lazio_Fondo Rotativo Cinema: 1 milione 250 mila euro per le imprese dell’audiovisivo

Sostenere mediante prestiti, in modo anticipato la realizzazione di opere cinematografiche e audiovisive.

È rivolto in particolare alle imprese di produzione in fase di avviamento che hanno maggiore difficoltà di accesso al credito bancario il Fondo di rotazione da 1 milione 250mila euro per la concessione di prestiti a tasso agevolato che intende sostenere le industrie cinematografiche e audiovisive del territorio del Lazio.

Destinatarie dell’avviso sono le Pmi già iscritte al Registro delle Imprese che sono produttori indipendenti e operano nel settore di “Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi” (codice ATECO 2007 59.11).

I beneficiari devono avere, al più tardi al momento della prima erogazione, una sede operativa nel territorio del Lazio, censita nel Registro delle Imprese Italiano, dove risulti lavorare la maggioranza dei dipendenti stabili impegnati nel progetto.

Sono ammissibili le produzioni di opere audiovisive che:

  1. a) ottengano un finanziamento a rischio da parte di uno o più investitori indipendenti per un ammontare non inferiore al prestito agevolato richiesto e comunque non inferiore al 20% del costo di produzione;
  2. b) sostengano almeno il 60% dei costi di produzione nei confronti di imprese, lavoratori o altri soggetti fiscalmente residenti nel territorio della regione Lazio;
  3. c) ottengano la nazionalità italiana che può essere definitivamente riconosciuta, successivamente al deposito di una copia campione al MIBACT, entro 24 mesi dalla data di concessione del prestito.

Il prestito è erogato al tasso agevolato dello 0,5% ovvero ad un tasso minimo compatibile con la normativa UE sugli Aiuti di Stato ed in particolare nel rispetto del massimale de minimis e prevede un rimborso in 6 rate semestrali costanti posticipate da versarsi il 31 marzo ed il 30 settembre di ciascun anno. L’importo del prestito regionale agevolato è pari alla somma:

  1. del 100% dell’importo del finanziamento a rischio del progetto accordata dagli investitori indipendenti fino ad una soglia massima di 40.000 euro o, per le opere prime e seconde, fino ad una soglia massima di 60.000 euro;
  2. del 50% dell’eventuale maggiore importo del finanziamento a rischio eventualmente accordato dagli Investitori Indipendenti che supera le soglie massime indicate al precedente punto a).

L’ammontare del prestito regionale non può comunque essere inferiore a 20.000 euro e non può superare 100.000 euro. In ogni caso l’ammontare del prestito sommato a quanto accordato dagli investitori indipendenti non può superare il totale delle spese ammissibili.

Sono ritenute spese ammissibili:

  • i costi di produzione, vale a dire il costo complessivo di realizzazione della copia master o campione;
  • i costi di promozione dell’opera nel limite del 10% dei costi di produzione.

Le domande possono essere presentate esclusivamente per via telematica

Lo sportello telematico per la compilazione del Formulario on line sarà aperto a partire dalle ore 12 del 24 gennaio 2017 e fino ad esaurimento della dotazione finanziaria dell’Avviso e relativa riserva.

La dotazione finanziaria è attribuita alle domande ammissibili seguendo il loro ordine di presentazione.

Saranno accolte richieste fino alla copertura di un ulteriore 50% della dotazione finanziaria del Fondo, quale riserva di futuro recupero in caso di rinuncia, inammissibilità o revoca delle richieste utilmente collocate.

Il prestito consiste in un mutuo chirografario concesso ed erogato direttamente dalla regione Lazio per il tramite di Lazio Innova.

 

 

coproduzioni google images

Lazio_ Cinema 10 milioni per coproduzioni internazionali

Dal 16 novembre è aperta la presentazione delle domande per il nuovo bando per le coproduzioni cinematografiche e audiovisive internazionali.

L’obiettivo del bando è sostenere gli investimenti in produzioni audiovisive che prevedano la compartecipazione dell’industria del Lazio con quella estera, una distribuzione di carattere internazionale dei prodotti e la realizzazione di opere che consentano una maggiore visibilità internazionale delle destinazioni turistiche del Lazio.

La dotazione dell’avviso è di 10 milioni di euro, 5 per ciascuna delle due aperture dei termini previste (“finestre”).

Beneficiari sono le Piccole e medie imprese (PMI) già iscritte al Registro delle Imprese, ovvero a un registro equivalente in uno Stato membro dell’Unione Europea, che sono produttori indipendenti e operano prevalentemente nel settore di “Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi”. Il beneficiario può essere una sola impresa oppure possono esserci più beneficiari (aggregazione) per una stessa coproduzione.

La sovvenzione è un contributo a fondo perduto commisurato alle spese ammissibili, sostenute dai beneficiari per la realizzazione di una coproduzione.

Le domande di contributo possono essere presentate esclusivamente per via telematica.

Prima finestra: lo sportello telematico per la compilazione del formulario on line è aperto dalle ore 12 del 16 novembre 2016 fino alle ore 12 del 16 febbraio 2017

A seguito della compilazione del formulario il sistema genererà un dossier di richiesta che dovrà essere inviato via PEC a Lazio Innova a partire dalle ore 12 del 16 gennaio 2017, e comunque entro 90 giorni dalla data di finalizzazione del formulario on line.

La selezione delle richieste segue il procedimento valutativo a sportello: la valutazione e la concessione dei contributi seguirà l’ordine di invio del dossier di richiesta (data invio PEC).

Seconda “finestra”: lo sportello telematico sarà aperto, previo successivo atto di autorizzazione, dalle ore 12.00 del 30 maggio 2017 alle ore 12.00 del 31 luglio 2017, con le stesse modalità della prima scadenza.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche:

LAZIO_COPRODUZIONI AUDIOVIDEO. Scade 31/07/18. Sostenere gli investimenti in Coproduzioni audiovisive che prevedano la compartecipazione dell’industria del Lazio con quella estera, una distribuzione di carattere internazionale dei prodotti e la realizzazione di opere che consentano una maggiore visibilità internazionale delle destinazioni turistiche del Lazio. E’ questo l’obiettivo del bando Lazio Cinema International. La dotazione dell’avviso è di 10 milioni di euro, 5 per ciascuna delle due… Read More

LAZIO – Fondi “pre-seed” per startup e spin-off – scade 30/05/2018 Stimolare la nascita di nuove realtà imprenditoriali che si collochino alla frontiera dell’innovazione e che contribuiscano a diffondere sempre di più nel tessuto economico laziale i frutti della ricerca e le più recenti scoperte in ambito tecnologico. Nell’intento di rafforzare il legame tra il… Read More

Lazio_Fondo Futuro e Liquidità Sisma_Apre 03/05/18 Per il 2018 la data di apertura della finestra annuale relativa alla Linea di Intervento A del Fondo Futuro 2014-2020 è stata fissata al 3 maggio 2018. La finestra chiuderà per effetto dell’esaurimento delle risorse destinate all’annualità, fatte salve le riserve, con un overbooking del 10%. Il Fondo Futuro concede piccoli finanziamenti a tasso agevolato a microimprese e a liberi professionisti che… Read More

Torna all'inzio

Alterego

Alterego Solution
Via Massaciuccoli, 77 - 00199 Roma
Tel. 06 94378489 - Fax. 06 94517376
segreteria@pec.alteregosolution.it
| info@alteregosolution.it
www.alteregosolution.it

Se non si desidera ricevere ulteriori comunicazioni, fare CLICK QUI per cancellarsi definitivamente dalla nostra newsletter.